Veglia di Pasqua nella notte santa 


Ieri sera  la comunità si è radunata attorno al suo parroco Don Marco in Chiesa Madre per vivere l’Exsultet pasquale  e condividere la gioia e l’esultanza della Risurrezione. Nell’oscurità della notte la benedizione del fuoco , l’accensione del cero e di seguito l’accensione delle candele indicano la luce che Cristo risorto porta nel cuore di ogni battezzato.L’ascolto in devoto silenzio della Parola ci aiuta a meditare la redenzione che Dio ha voluto per le  sue  creature attraverso l’incarnazione, la passione, la morte e la risurrezione di Gesù Cristo.Alleuia, Cristo è risorto.La Risurrezione del Signore è luce per ogni credente, è la primavera dell’anima,  che  con il battesimo diventa nuova nella grazia . Stanotte ogni creatura  vive non solo la veglia pasquale ma anche la Pasqua battesimale, attraverso  la benedizione dell’acqua battesimale e il rinnovo delle promesse battesimali .

Lo Spirito Santo, l’ Eucaristia, la Parola sono la presenza di Cristo in mezzo alla comunità;  la grazia ci viene comunicata attraverso i sacramenti , che conducono l’uomo nel cammino della santità.

Allora permettiamo a Cristo che  parli al nostro cuore, accogliamo la grazia santificante , espressione dell’incommensurabile amore di Dio, lasciamoci redimere da Gesù, che non si è fermato sulla croce ma è risorto, donando nel giorno della Pentecoste  il dono più grande, la vita ovvero  lo Spirito Santo.

Alleluia, Cristo è risorto.

Alleluia, Cristo è veramente risorto.

Buona Pasqua a tutti

Foto di Lia Perrone

Rispondi