Appuntamenti Mese di Maggio

Il Volto Mariano della Chiesa

Maggio è un mese amato e giunge gradito per diversi aspetti. Nel nostro emisfero la primavera avanza con tante e colorate fioriture; il clima è favorevole alle passeggiate e alle escursioni. Per la Liturgia, maggio appartiene sempre al Tempo di Pasqua, il tempo dell’ “alleluia”, dello svelarsi del mistero di Cristo nella luce della Risurrezione e della fede pasquale; ed è il tempo dell’attesa dello Spirito Santo, che scese con potenza sulla Chiesa nascente a Pentecoste. Ad entrambi questi contesti, quello “naturale” e quello liturgico, si intona bene la tradizione della Chiesa di dedicare il mese di maggio alla Vergine Maria. In questo tempo di pasqua Maria insieme agli apostoli attende ed invoca a Gerusalemme presso il Cenacolo, il dono dello Spirito Santo, con perseveranza ed unione di preghiera. Possiamo sicuramente affermare che senza il cuore e la carne di Maria, non ci sarebbe alcun visibile volto di Dio con noi e per noi. Non ci sarebbe nessuna conoscenza di Dio. Nell’economia salvifica la presenza di Maria non è pertanto un particolare trascurabile, anzi è decisivo! La maternità della Vergine è la fonte di tutti i suoi doni e il fondamento del suo ruolo nella storia della salvezza. Maria è la Teotokos che in greco significa letteralmente Colei che partorisce Dio. Oggi non ci si ferma soltanto a questo significato strettamente biologico, ma si sente il bisogno di assumere il titolo di Madre di tutta la famiglia umana. La maternità non consiste soltanto in un atto di generazione, ma è tale soprattutto per la relazione permanente che si instaura tra madre e figlio sul fondamento della generazione. Una madre è infatti madre della persona di suo figlio. Non è mai banale ricordare che Maria non è una presenza da “consumare” secondo il proprio gusto, ma è prima di tutto una madre o una sorella che ha raggiunto la piena maturità della fede in Cristo. L’Eccomi della Piena di Grazia è un si colmo di amore alla vita. Al di là di ogni calcolo sulle conseguenze, la Vergine sposa di Giuseppe consegna tutto di sé alla sorgente della vita, lasciandosi afferrare dalla passione di Dio per l’opera delle sue mani. In questo mese mariano ricorre il 100esimo Anniversario dell’apparizione della Madonna a Fatima. Vivremo tale ricorrenza, portando l’immagine della Madonna pellegrina in giro per i quartieri del nostro paese. Sarà l’occasione per rinnovare i nostri sentimenti d affetto in Colei che è Madre e Maestra di fede. Ricordo infine che secondo le norme generali del Codice di Diritto Canonico e quelle particolari dello Statuto del Consiglio Pastorale Parrocchiale, essendo decaduti i due Consigli, ho costituito la Commissione preparatoria che avrà il compito di determinare le modalità e i tempi della costituzione del prossimo Consiglio Pastorale. Le votazioni si terranno entro il mese di Maggio.

Rispondi