La Vergine della Medaglia Miracolosa

Ieri sera la Comunità Emmaus si è radunata nella Chiesa di S. Rosalia, dove il parroco Don Marco Vella per la prima volta ha celebrato e ricordato la festività mariana della Madonna della Medaglia Miracolosa. Tanta gente ha sentito il richiamo della Mamma Celeste, radunandosi attorno alla mensa eucaristica per farle festa insieme a Gesù. Durante la celebrazione eucaristica sono state benedette e distribuite le medaglie recanti l’effige della Vergine con la scritta sopra “O Maria, concepita senza peccato, pregate per noi che ricorriamo a Voi” . Prima della benedizione coralmente abbiamo tutti recitata la “Supplica alla Vergine della Medaglia Miracolosa”.

La medaglia è stata ideata e voluta dalla Vergine comparendo, preceduta da un angelo, il 27 Novembre del 1830 a S. Caterina Labouré a Parigi . Caterina Labourè era una suora Figlia della carità di S. Vincenzo de’ Paoli. La Vergine, manifestandosi a Caterina le affida una missione: quella di far coniare una medaglia sul modello che la Vergine le mostrava e di distribuirla . “Coloro che la porteranno con fede, affidandosi a lei, riceveranno grandi grazie” .

Nel Gennaio del 1842 la Vergine apparve ad Alfonso Ratisbonne, ebreo di nascita ma ateo di fede, il quale era entrato nella Chiesa di S. Andrea delle Fratte in Roma per ammirare le opere d’arte ivi custoditi. Dinanzi alla bellezza della Vergine Alfonso fu conquistato dall’amore di Dio, cadde in ginocchio, si convertì a Cristo e riconobbe l’orrore del proprio stato di ateo e di sfida nei confronti di Cristo.

“ O Maria, concepita senza peccato, pregate per noi che ricorriamo a Voi”

Rispondi