Benedette le Icone di San Giuseppe

Si avviano i preparativi per la festa di S. Giuseppe , festa della Provvidenza . Il 4 Marzo durante la celebrazione eucaristica, presieduta da Don Marco Vella, ben 4 famiglie: Sinatra, Mortellaro, Vella e Spoto hanno portato in offertorio le icone di S. Giuseppe, che ,benedette dal Sacerdote, andranno ad essere inserite sulla “Tavola di S. Giuseppe”. Attorno ad ogni tavola si stringe quasi tutta la comunità specie nella fase preparatoria. Nel nostro paese come in tutta la Sicilia è una tradizione molto antica, un ex voto per una grazia concessa da Dio Padre per intercessione di S. Giuseppe.

S. Giuseppe è il patrono della Chiesa universale ,dei lavoratori, e in particolar modo dei falegnami, dei moribondi e modello dei sacerdoti; è festeggiato liturgicamente il 19 Marzo. Per tale ricorrenza vengono preparate le “Tavolate” da parte di coloro che hanno le “promisioni”.

Le “Tavole di S. Giuseppe” nel corso degli anni hanno subito delle innovazioni; infatti prima erano costituite da olio, ortaggi e frutta di stagione, farina che venivano consegnate a famiglie bisognose, scelte dalla famiglia che preparava la “Tavola”. Con il passare degli anni sono state inseriti dolci e frutta non stagionale e alimenti cotti e altri alimenti altamente decorati.

Nel nostro centro c’è una grande devozione verso questo Gran Santo, a cui molto spesso nei casi difficili ogni devoto ricorre per ottenere aiuto. Infatti in ogni casa al capezzale del letto c’era una icona di S. Giuseppe insieme alla sacra famiglia, quindi era anche il protettore della famiglia.

S. Giuseppe è l’uomo dell’accoglienza, del silenzio, uomo giusto, patrono della Chiesa; umile e depositario del Mistero di Dio, ha dato la sua disponibilità al servizio della paternità, custodendo la vita del piccolo Gesù.

Un augurio va a queste 4 famiglie che con spirito di sacrificio, di lavoro, stanno preparando le tavole; non manchi mai nella loro vita la custodia di S. Giuseppe.

 

Rispondi