Rosalia, la più bella Rosa dei Sicani

Con la S. Messa di ringraziamento e la consegna della plancia al nuovo coordinatore del comitato 2019 si sono conclusi i festeggiamenti in onore di Santa Rosalia, una festa tra religiosità, cultura e tradizione locale. Nel corso dei nove giorni di novena si sono avvicendati tanti sacerdoti , che ci hanno guidato nella spiritualità della Santa. La Tavola rotonda su “il culto di S. Rosalia in Sicilia e a Bivona in particolare. Religiosità popolare di oggi”, il momento teatrale per bambini “S. Rosalia e la peste”, la presentazione del libro”S. Rosalia” storia a fumetti della nostra Santa di Tommaso Pirrotta e Fabiana Rizzo hanno coronato culturalmente la festa. L’antica tradizione della “cubata”, tipico dolce locale del periodo, e del “pezzetto” hanno richiamato i sapori di un tempo. La gara di pesca al lago Castello e la sfilata di macchine d’epoca hanno allietato gli amatoriali. La presenza dell’arma dei carabinieri, dei vigili urbani, del Sindaco e dell’amministrazione comunale con l’accensione della lampada votiva , l’incoronazione, l’affidamento e la consegna della “Chiave della città” ha reso la festa più solenne. La “Scinnuta” e “L’acchianata”del fercolo hanno determinato momenti di suspense tra tutti i presenti , venuti anche da fuori. I gruppi folk, il circo contemporaneo di spettacoli di giocoleria, le bande musicali, i giochi pirotecnici e lo spettacolo finale hanno allietato la festa di S. Rosalia, la più bella Rosa dei Sicani, Patrona di Bivona.

Fonte foto: https://www.facebook.com/comunitaecclesialebivonese/ , https://www.facebook.com/SantaRosaliadiPalermo/ , https://www.facebook.com/Santa-Rosalia-Patrona-di-Bivona-454976814885644/

Rispondi